L’Acido cogico è un metabolita di origine fungina (Acetobacter, Aspergillus e Penicillium) con azione depigmentante in grado di inibire l’enzima tirosinasi responsabile della sintesi della melanina.
Durante lesposizione al sole, in soggetti che tendono ad iperpigmentare, si ha un’iperproduzione di melanina con successivo accumulo e comparsa di macchie cutanee.

Lo step limitante della melanogenesi è catalizzato dall’enzima tirosinasi, quindi l’utilizzo di inibitori della tirosinasi, ad oggi, sembra essere il trattamento antimacchia più promettente.
La tirosinasi è una metalloproteasi il cui nome richiama il substrato naturale, ovvero la tirosina. Per ossidare la tirosina a DOPA, passaggio fondamentale per la sintesi della melanina, l’enzima necessita come cofattore essenziale due ioni rame.

L’Acido cogico inibisce la tirosinasi complessando gli ioni rame, essenziali per la sua funzionalità. È un inibitore competitivo che occupa il sito attivo impedendo il legame della tirosina con l'enzima.

INIBIZIONE COMPETITIVA DELL' ACIDO COGICO

Immagine2

Se si pongono a confronto l’Acido cogico e l’Idrochinone, composto che per anni è stato il gold standard per il trattamento delle discromie cutanee, il primo presenta una maggiore stabilità.

L’Acido cogico viene spesso utilizzato in combinazione con altri agenti depigmentanti (es. Arbutina) in modo da potenziare l’effetto schiarente della formulazione.

SHORT TREATMENT MIAMO

MIAMO ha sviluppato un PROTOCOLLO ANTI-MACCHIA SPECIFICO incentrato su due prodotti:
-UV-SPOT CONTROL SUNSCREEN CREAM SPF 50+(mattina)
-PIGMENT CONTROL SERUM (sera)

BIBLIOGRAFIA

Te-Sheng Chang, An update review of tyrosinase inhibitors, Int. J. Mol. Sci., 2009, 10(6), 2440-2475.