L'acne è una patologia complessa a carattere infiammatorio che coinvolge l’unità pilo-sebacea ed colpisce circa il 90% degli adolescenti, con differenti gradi di severità.

È un’alterazione epidermica che può manifestarsi con diverse caratteristiche e che deriva dalla sommatoria di più fattori: cattiva alimentazione, alterazione ormonale, fattori genetici, stress, cosmesi sbagliata.

Quest'ultima, in particolare, può alterare la fisiologia cutanea della pelle e aggravare la condizione acneica. Per questo è indispensabile l'utilizzo di prodotti creati specificamente per pelli acneiche, con ingredienti funzionali che non siano comedogenici e che combattano le alterazioni della microflora cutanea (i batteri normalmente presenti sulla pelle).

Una corretta igiene è sempre indispensabile per la cura dell'acne. Lo scopo della detersioneè quello di riportare la cute ad una condizione di normalità attraverso la rimozione di residui di maquillage, secrezioni sebacee in eccesso, ed impurità. 

QUAL’ E’ UNA BUONA CURA PER L’ACNE?

Gli antimicrobici ad uso locale, come il benzoil-perossidoe gli antibiotici (eritromicina e clindamicina), agiscono riducendo la carica batterica presente nella lesione.

Il benzoil-perossido è un potente battericida, la cui efficacia nella terapia dell'acne è nota da tempo. Il suo meccanismo d'azione di tipo antibatterico è primariamente legato ad una potente attività ossidante. Alla sua azione antimicrobica diretta si associano quella anticomedogenica (non causa chiusura dei follicoli pilo-sebacei) ed antinfiammatoria. Tali attività comportano una diminuita presenza, all'interno del follicolo, del batterio Propionibacterium acnes, e alla una ridotta produzione di acidi grassi liberi e di altre molecole proinfiammatorie.

L'utilizzo degli antibiotici è legato alle loro proprietà batteriostatiche e battericide: capacità di inibire o limitare la proliferazione batterica e/o di uccidere i batteri. Durante la terapia farmacologica, la diminuita carica del batterio Propionibacterium acnes all'interno del follicolo, comporta una ridotta liberazione di molecole proinfiammatorie e di acidi grassi liberi, che di per sé hanno un'azione proinfiammatoria e comedogenica.

Gli esfolianti come acido glicolico, salicilico e lattico inducono nel trattamento dell'acne una micro desquamazione, utile per la purificazione dei pori. L'Acido Glicolico accelera il ricambio epidermico, l'assottigliamento dello strato corneo e stimola la la produzione di Collagene. Il suo effetto è direttamente proporzionale all'acidità della soluzione. L'Acido Lattico è un acido organico in grado di rompere i legami esistenti tra le cellule presenti in superficie, stimolando il turnover cellulare. Regola inoltre il pH cutaneo. L'Acido Salicilicopossiede spiccate proprietà di rigenerazione cellulare,tramite un'azione denominata cheratoplastica, e proprietà leviganti, essiccanti e lenitive. Inoltre, svolge una intensa azione batteriostatica.

La combinazione di alcuni di questi esfolianti in un unico prodotto può garantire una detersione accurata e proattiva per pelli con esigenze specifiche, come quelle acneiche. Una accurata detersione è necessaria per la cura dell'acne, poiché prepara la pelle a successivi trattamenti topici sia cosmeceutici che farmacologici.

COSMECEUTICI MIAMO

Miamo ha formulato un detergente delicato ma attivo contro la patologia acneica: AHA/BHA PURIFYING CLEANSER è un efficace detergente che rimuove l'eccesso di sebo, le impurità, le cellule morte e il trucco, senza seccare né aggredire la pelle. È formulato con alfa, beta e poli-idrossiacidi: Acido Lattobionico, Acido Salicilico, Acido Citrico e Acido Mandelico. L'acne, con questa cura, ha i giorni contati.