Quando la pelle si fa ruvida e spenta ecco che l’esfoliazione  ha un ruolo chiave. Ma come la mettiamo con l’esposizione solare che accompagna la nostra estate? Fare esfoliazione durante il periodo estivo può richiedere, infatti, attenzioni particolari rispetto a quella fatta in inverno. Ma niente panico, basta solo conoscere le differenze tra gli attivi utilizzabili e scegliere di conseguenza

 

L’importanza dell’esfoliazione

Esfoliare significa rimuovere lo strato più superficiale di cellule morte. Ogni giorno, infatti, senza saperlo la nostra pelle si libera di un bilione di queste. Il motivo? È il naturale processo di ricambio cellulare. L’epidermide, ovvero lo strato più esterno della nostra pelle, è costituita a sua volta da cinque substrati. Le nuove cellule della pelle nascono nello strato più profondo. Mano a mano che maturano, queste risalgono verso la superficie, raggiungendo lo strato più esterno. Una volta lì, di solito arrivate a fine vita, lasciano il posto alle cellule più giovani, permettendo alla pelle di apparire sempre fresca e luminosa. 

 

Questo ricambio cellulare però, necessita a volte di una “spintarella”, sia per uniformare il colorito e la luminosità della pelle, sia perché, con l’andare del tempo, rallenta inesorabilmente.

Fattori come l’età, l’inquinamento e i danni da raggi UV, infatti, possono influenzare negativamente proprio il turn over cellulare, rallentandolo: il risultato è una pelle che appare spenta, disomogenea, ispessita, priva di luminosità. È qui che interviene l’esfoliazione, dando una mano a questo naturale processo di ricambio epidermico, con gli attivi più indicati. 

 

Esfoliazione per tutte le pelli

D’estate il bisogno di esfoliare può rivelarsi maggiore, soprattutto per determinati tipi di pelle come quelle impure, grasse o a tendenza acneica, che, in particolare in questo periodo in cui è d’obbligo la mascherina,  soffrono ancora di più per l’aumentare delle temperature. Arrossamenti, punti neri e brufoli possono moltiplicarsi: è la cosiddetta maskne.

Ma anche le pelli normali e secche possono sentire l’esigenza di fare esfoliazione a causa dell’uso prolungato della mascherina. Basta solo scegliere la formula più adatta. Vediamo quale.

 

Acidi in estate, sì o no?

Miamo ha scelto di puntare sull’esfoliazione di tipo chimico con il Glycolic Acid Exfoliator 3.8% e il Salicylic Acid Exfoliator 2%. Il primo utilizza la potenza di un alfa idrossiacido, a rapida azione: il suo obiettivo è quello di donare subito maggiore luminosità al viso, migliorando la texture cutanea, la levigatezza della pelle e, a lungo andare l’aspetto delle macchie. È indicato per tutti i tipi di pelle. Ma d’estate l’Acido Glicolico può risultare fotosensibilizzante. È opportuno quindi sospenderne l’utilizzo per il periodo in cui ci si espone al sole.

Il  Salicylic Acid Exfoliator 2% invece è a base di Acido Salicilico, un beta idrossiacido che ha la capacità di penetrare più a fondo nella pelle, con un’azione purificante e seboregolatrice. Il che lo rende perfetto in particolare sulle pelli miste, grasse e a tendenza acneica.

La cosa interessante è che l’acido salicilico non fotosensibilizza per cui può essere tranquillamente usato tutta l’estate. 

Rientra nella categoria degli esfolianti anche il Renewal Peel Serum: un siero peeling dotato di acidi di nuova generazione indicato nel trattamento per 8 settimane di tutti i tipi di pelle, ma in particolar modo di quelle secche e delicate. È un esfoliante ad azione anti-aging che stimola la rigenerazione cellulare senza seccare la pelle. Non è fotosensibilizzante e può essere utilizzato anche durante l’esposizione solare.

Infine, la grande novità: l’Enzyme Peel O2Masque, una maschera esfoliante, da regalarsi una o due volte a settimana. Il suo segreto è nel Complesso Ossigenante unito agli Aminoacidi idratanti e agli Acidi della Frutta come la papaina. La sua texture è quella di un gel che si trasforma a contatto con la pelle in una piacevolissima mousse da massaggiare sul viso e lasciare in posa per 5-10 minuti. Quindi basta risciacquare per ritrovare la pelle più fresca, liscia, ossigenata e rivitalizzata. È adatto a qualsiasi tipo di pelle, anche la più sensibile ed è la soluzione perfetta per l’esfoliazione estiva.