Con il termine Follicolitesi intende un' infezione acuta del bulbo pilifero che si manifesta sotto forma di piccola papula infiammata alla base del fusto del pelo. Più semplicemente per follicolite si indicano quei fastidiosi brufoletti localizzati in diverse zone del corpo e del viso che hanno origine in prossimità di zone ricoperte da peli più o meno superflui.

La follicolite può essere sia superficiale che infettiva e potrebbe causare lievi pruriti e disagi fino alla comparsa di pus, febbre, dolore, macchie post-infiammatorie ed  esiti cicatriziali.

 

CAUSE

 

In generale, la follicolite in forma infettiva può essere causata da batteri (Staphylococcus aureus), da  funghi (Candida albicans) o virus (Herpes simplex). Tra queste, sicuramente la forma maggiormente comune è quella causata dallo Staphylococcus aureus, un microorganismo presente nella pelle e nelle mucose.

Elementi a rischio o fattori scatenanti:

  • Acne

  • Rasatura

  • Lesioni della pelle

  • Depilazione

  • Sudorazione eccessiva

  • Obesità

  • Anemia da ferro

  • Abiti eccessivamente stretti

  • Punture di insetto

     

SEGNI E SINTOMI

 

La follicolite generalmente si manifesta in qualsiasi zona del corpo e del viso ricoperta da peli.

La follicolite superficiale, forma più comune, è facilmente riconoscibile per la comparsa di brufoletti, foruncoli rossi e/o pustole spesso ripiene di pus. La zona interessata appare arrossata, causa prurito e dolore. In molti casi il fastidioso prurito provoca la formazione di crosticine che purtroppo determinano la formazione di macchie post-infiammatorieo lesioni cicatriziali. Le donne molto spesso soffrono di follicolite nelle zone dell'inguine, gambe e gluteie la causa più comune spesso è la depilazione scorretta o l'utilizzo di abiti molto stretti. Altrettanto comune è la follicolite nell'uomo causata dalla rasatura,non è associata alla tipologia di pelle e compare spesso perché il pelo potrebbe essere incarnito.

La follicolite infettiva invece, come accennato precedentemente è causata da batteri, virus o funghi. Solitamente viene trattata sia topicamente che oralmente con: antibiotici, antivirali e antimicotici. La consultazione di un medico è assolutamente necessaria prima di iniziare qualsiasi terapia farmacologica.

 

TRATTAMENTO MIAMO PER LA FOLLICOLITE

 

- SALICYLIC ACID EXFOLIATOR 2% di Miamo: azione cheratinolitica, astringente, comedogenica;

- PIGMENT CONTROL SERUM di Miamo: azione schiarente e preventiva per l'imbrunimento delle macchie post-infiammatorie;

- DRY SPOT di Miamo: azione antirossore, astringente, antimicrobico.

 

La sera si consiglia 2/3 volte la settimana di esfoliare nella zona interessata con SALICYLIC ACID EXFOLIATOR 2% di Miamo. Utilizzare una garzina imbevuta di piccole quantità di prodotto, lasciare in posa qualche minuto e risciacquare. Applicare 2-3 gocce di Pigment Control Serum per prevenire l'imbrunimento delle macchie cutanee e schiarire eventualmente quelle già esistenti.  Infine, applicare localmente utilizzando un cotton fioc il Dry Spot per ridurre il rossore e il gonfiore localizzato.

PRODOTTI CORRELATI

- AHA/BHA PURIFYING CLEANSER:  gel detergente purificante, sebo-normalizzante. Deterge e pulisce in profondità, prepara all'esfoliazione e aiuta a ridurre la formazione di comedoni e brufoli.

 

I prodotti Miamo sono distribuiti da Medspa srl e venduti in farmacia.