L'acne non crea problemi estetici soltanto durante la sua manifestazione esterna, ma anche una volta sparita.

Le cicatrici da acne sono una realtà comune a molte persone, ed essendo generalmente posizionate sul viso, tendono a creare problemi di carattere estetico e relazionale.

LE CAUSE DELLE CICATRICI DA ACNE

Le cicatrici da acne si formano in genere a seguito di lesioni cutanee infiammate. L'infezione avviene quando il follicolo o il poro vengono ostruiti dal sebo in eccesso, in aggiunta a cellule morte e a batteri.

La reazione tipica del nostro corpo, una volta che la lesione del derma è avvenuta, è quella di cercare di ripararla con una rimarginazione che porta spesso all’insorgenza di cicatrici. Più la lesione sarà profonda, più il corpo reagirà producendo collagene, una proteina fibrosa che ha sì l'obiettivo di riportare la pelle ad una condizione di normalità, ma che al tempo stesso non è quasi mai in grado di ripristinare da sola le condizioni iniziali.

I DIVERSI TIPI DI CICATRICI DA ACNE

In dermatologia le cicatrici di questo tipo vengono inserite tradizionalmente in tre categorie:

- Cicatrici a scodella: come dice il nome ha in genere margini meno netti, per quanto profonda possa essere la lesione. È la più facile da trattare.

- Cicatrice a scatola: hanno il fondo piatto e i bordi molto definiti. Sono meno trattabili meno di quelle a scodella, anche se con gli ultimi ritrovati della cosmeceutica è possibile comunque combattere il problema efficacemente.

- Cicatrici a stalattite: si tratta di cicatrici più profonde che lunghe. Sono le più difficili da trattare, e contro le quali i rimedi naturali generalmente possono davvero poco.

COME ELIMINARLE?

Si possono eliminare le cicatrici da acne? Certo, anche se c'è bisogno dei rimedi giusti .

Nei casi più gravi si può ricorrere ad un peeling  chimico o al trattamento laser.

Alcuni prodotti offerti però dalla cosmeceutica possono offrire alternative valide, e altrettanto foriere di soluzioni, senza dover ricorrere ai costosissimi peeling chimici e senza passare dai saloni che offrono trattamenti laser.

IL LASER

Il laser è una delle tecniche più frequentemente utilizzate oggi per la rimozione di questo tipo di problematica.

I laser di vecchia generazione di tipo ablativo prevedevano la rimozione di parti di derma attraverso una vaporizzazione a temperature altissime. Si tratta di pratiche ormai quasi obsolete, che prevedono inoltre lunghissime convalescenze, dagli esiti piuttosto incerti.

I laser più recenti invece richiedono convalescenze più brevi, ma al tempo stesso obbligano il paziente a tornare, dovendo effettuare più sedute, nella struttura dove è avvenuto l'intervento.

I RIMEDI TRADIZIONALI

Dal popolo continuano ad arrivare consigli spacciati per rimedi come bicarbonato di sodio, limone o olio di rosa canina per rimuovere le cicatrici.

Si tratta in realtà di una traslazione dei metodi utilizzati per prevenire l'acne, e che davvero poco possono per quanto riguarda invece questo tipo specifico di problematica.

COSMECEUTICI MIAMO

Le cicatrici dell'acne sono visibili in quanto presentano un dislivello rispetto al tessuto circostante. Queste cicatrici possono essere efficacemente riempite ricorrendo all'utilizzo di prodotti, come il COLLAGEN AMPLIFIER SERUM, che hanno la capacità di stimolare la neosintesi di collagene e possono coadiuvare quindi il riempimento delle zone con deplezione di molecole strutturali. Inoltre, per facilitare l’omogeneità della pelle e per promuovere il rinnovamento cellulare, è possibile utilizzare un esfoliante come GLYCOLIC ACID EXFOLIATOR 3.8%, a base di Acido Glicolico al 3.8%. I risultati offerti permettono di correggere, e spesso ridurre significativamente, gli esiti cicatriziali.