Accade spesso che, a seguito della scomparsa dei comuni inestetismi dellacne, malattia cronica a carattere infiammatorio, la pelle risulti presentare ancora segni antiestetici come macchie o cicatrici.

Quando si parla di iperpigmentazione post-infiammatoriaci si riferisce, in termini medici, alle macchie che possono sorgere sulla pelle come risposta a un processo infiammatorio, quale per esempio l’acne.

Dal punto di vista clinico l’iperpigmentazione post-infiammatoria si presenta come un insieme di macchie cutanee che possono variare dal rosa al rosso, marrone o addirittura nero a seconda del tipo di pelle e della profondità della macchia.1

MECCANISMO ALLA BASE DELLE MACCHIE POST-ACNEICHE

Le macchie post-acne sono caratterizzate da un aumento della pigmentazione cutanea a seguito di un processo infiammatorio.

Normalmente, i melanociti convertono la tirosina in melanina grazie alla presenza dell’enzima tirosinasi. Questo processo avviene in specifici organelli intracellulari denominati melanosomi, i quali sono trasferiti ai cheratinociti e attraverso il meccanismo di rinnovamento cutaneo raggiungono la la superficie epidermica. 2

In presenza di acne, l’acido arachidonico, rilasciato nell’epidermide a seguito di una risposta infiammatoria, viene ossidato a prostaglandine, leucotrieni e trombossani, i quali stimolano i melanociti a produrre più melanina mediante un aumento della quantità di tirosinasi, enzima coinvolto nella sintesi di melanina.L’aumento della sintesi di melanina e, conseguentemente, l’aumento del trasferimento dei granuli di melanina ai cheratinociti sulla superficie epidermica sono i due processi implicati nell’ipermelanosi epidermica e nell’insorgenza delle macchie post-acne.

RIMEDI

Quando si parla di macchie post-acne, similmente al caso delle macchie cutanee, uno dei primi rimedi da prendere in considerazione è la prevenzione.

E’ importante quindi conoscere quali sono i fattori che possono andare ad incentivare l’insorgenza del problema e assumere nei loro confronti un atteggiamento adeguato.

Come?

- Esporsi ai raggi solari usando un’adeguata protezione solare non comedogenica. Nonostante le persone acneiche trovino beneficio ad esporsi al sole in quanto questo va a “seccare” gli inestetismi dell’acne, bisogna ricordare che dall’altra parte una prolungata esposizione ai raggi UV causa iperpigmentazione, meccanismo che sta anche alla base dell’abbronzatura stessa.

- Evitare di toccarsi e schiacciare i brufoli in quanto questa azione meccanica, soprattutto se fatta da mani inesperte, può peggiorare la situazione infiammatoria e la probabilità di insorgenza di macchie e cicatrici.

- Porre attenzione all’esposizione solare in concomitanza con l’utilizzo di alcuni tipi di farmaci normalmente impiegati per il trattamento dell’acne che risultano essere fotosensibilizzanti.

Per quanto riguarda invece il trattamento topico indirizzato ad andare ad alleviare le macchie si consigliano due azioni:

- L’esfoliazione, in particolare il peeling chimico mediante opportuni agenti esfolianti (l’acido salicilico e l’acido glicolico) permette di aumentare il turnover cellulare favorendo l’allontanamento delle cellule iperpigmentate superficiali e di ottenere una più omogenea distribuzione della melanina.4

- L’applicazione di creme o sieri topici depigmentanti, contenenti ingredienti funzionali utili per schiarire la macchia interferendo con i due principali meccanismi alla base dell’iperpigmentazione: la sintesi di melanina e il suo trasferimento ai cheratinociti.

COSMECEUTICI MIAMO

Considerando i passaggi cardine nel trattamento delle discromie cutanee, esfoliazione e trattamento-prevenzione, lo short treatment proposto da Miamo per andare ad attenuare le macchie post-acne prevede:

- SALICYLIC ACID EXFOLIATOR 2%è un potente esfoliante efficace nell’andare a eliminare le cellule iperpigmentate presente in superficie e nell’aumentare il turnover cellulare. Grazie alla sua azione comedolitica, antimicrobica e sebo-regolarizzante risulta essere utile anche in situazioni dove l’acne è ancora presente.

- PIGMENT CONTROL SERUMè un siero che, grazie alla presenza di acido cogico e wildberry, contribuisce a schiarire le macchie post-infiammatorie andando ad agire sia sulla sintesi che sulla degradazione naturale della melanina.

BIBLIOGRAFIA

1H.K.K.Yadalla, S.Aeadhya, Post Acne Hyperpigmentation: A Brief Review, Our Dermatology Online, 2011, 2(4), 230-231.

2 M. Chandra, J. Levitt, C.A. Pensabene, Hydroquinone Therapy for Post-inflammatory Hyperpigmentation Secondary to Acne: Not just Prescribable by Dermatologists, ActaDermVenereol, 2012, 92, 232-235.

3H.Adalatkhah, H.Sadeghi-Bazargani, The Association Between Melasma and Postinflammatory Hyperpigmentation in Acne Patients, Iran. Red Cres. Med. J., 2013, 15 (5), 400-3.

4 V.K. Garg, S. Sinha, R. Sarkar, Glycolic Acid Peels Versus Salicylic-Mandelic Acid Peels in Active Acne Vulgaris and Post-Acne Scarring and Hyperpigmentation: A Comparative Study, DermatolSurg, 2009, 35, 59-65.