Le smagliature sono cicatrici lineari e ben delimitate che si formano a seguito di perdita di densità e compattezza della matrice dermica causata da un rimodellamento della normale organizzazione delle fibre di collagene ed elastina, componenti strutturali principali.

Solitamente appaiono sotto forma di sottili striscioline di colore più chiaro, rispetto al normale colore della pelle, e molto evidenti.

Le smagliature sono una forma di atrofia che di solito interessa alcune aree del corpo. Compaiono solitamente in regioni più sensibili a fenomeni di dilatazione e a cambiamenti di forma e dimensione come addome, cosce, seno, fianchi e glutei.

I motivi dei cambiamenti possono essere diversi: età, gravidanza, motivi di salute.

Tutte queste situazioni possono portare alla rottura delle fibre di collagene e la comparsa delle smagliature. Il trattamento di questo inestetismo risulta molto più efficace quando si interviene in fase precoce, ossia quando le smagliature hanno ancora un colorito rosa.

I DUE DIFFERENTI STADI DELLE SMAGLIATURE

- SMAGLIATURE BIANCHE

Come tutte le alterazioni cutanee, le smagliature seguono un'evoluzione. Inizialmente si presentano come strie rosso-violacee e successivamente, dopo un periodo che varia fino a due anni, si trasformano in strie bianche-perlacee , molto simili a cicatrici e molto difficili da curare anche se numerosi rimedi possono attenuarne la visibilità.

Alcune buone ricette consistono innanzitutto nel prevenirle, attraverso uno stile di vita adeguato essenziale integrato con l’utilizzo di prodotti specifici come creme a base di olio vegetale, jojoba, olio di mandorle dolci, tutti principi attivi stimolatori di collagene.

- SMAGLIATURE ROSSE

Questo tipo di smagliatura è tipico della fase iniziale: processo di infiammazione. In pratica la pelle si tende lasciando intravedere capillari del derma sottostante che risulteranno ricchi di sangue a seguito di un aumentato flusso e di conseguenza daranno alla cicatrice la tipica colorazione rosso-violacea.

Il fastidio causato dalle smagliature rosse ( striae rubrae ) è accentuato dalla formazione di un  solco che appare come conseguenza della tensione della pelle ed è percepibile al tatto.

Le smagliature rosse si trasformano, per effetto dell'atrofia della pelle, in smagliature bianche.

CLASSIFICAZIONE DELLE SMAGLIATURE

- SMAGLIATURE SUL SENO

Per combattere questo tipo di smagliature è essenziale conoscerne le cause, perché si tratta di una forma di difficile trattamento. La pelle del seno è molto delicata e manifesta con evidenza gli effetti di una cattiva prevenzione, specie dopo una cura dimagrante, una gravidanza o per lo sviluppo fisico.

Tra i rimedi più efficaci, a parte la prevenzione, vi è il trattamento quotidiano con una buona crema idratante e olio naturale e prodotti cosmetici a base di collagene.

- SMAGLIATURE SUI FIANCHI

Le smagliature più frequenti si ritrovano sui fianchi. Il momento migliore per intervenire è nello stadio precoce e cioè quando appaiono di colore rosa-rosso. Possono comparire in seguito a una dieta, quindi a seguito di una eccessiva perdita di peso che porta la pelle a rilassarsi e perdere elasticità.

- SMAGLIATURE SULLE BRACCIA

La pelle interna delle braccia comincia a perdere la sua naturale elasticità con il passare degli anni e i segni sono sempre abbastanza evidenti.

Se le smagliature sono prese in tempo, cioè nel loro stadio iniziale, quando si presentano rosse, si può ancora intervenire.

- SMAGLIATURE SULLA PANCIA

Le cause delle smagliature sulla pancia sono da ricercare in generale in una perdita di elasticità dovuta sia ad un drastico dimagrimento o ingrassamento ed in seguito a una gravidanza.

Il motivo è che i tessuti della pelle dopo essere stati tesi e dilatati, tornano alla loro condizione iniziale, perdono tono ed elasticità e cedono perché sottoposti ad uno stress eccessivo.

RIMEDI NATURALI

Dal momento che non esiste una terapia completamente risolutiva per eliminare le smagliature, è bene seguire determinati accorgimenti per prevenire e per tenere sotto controllo la comparsa delle striae distensae (termine tecnico per le smagliature bianche).

Bisogna innanzitutto adottare una dieta senza grassi e con molte verdure, cereali, yogurt, legumi. In questo modo sarà possibile tenere sotto controllo il sovrappeso e l’effetto fisarmonica.

La dieta deve evitare cibi dolci e deve essere a base di proteine, sali minerali e vitamine, per garantire il rinnovamento delle cellule e la compattezza del collagene con conseguente mantenimento del tono elastico della pelle.

La pelle può essere mantenuta elastica grazie all’idratazione. I consigli sono di bere tanta acqua, non vestirsi con abiti aderenti, che potrebbero influire su una ottimale circolazione sanguigna, e praticare un'adeguata attività fisica , in modo che l’organismo possa riacquistare tonicità ed elasticità.

La prevenzione a base di rimedi naturali può essere ancora più efficace se accompagnata da massaggi eseguiti sulle zone interessate (fianchi, seno, glutei e cosce).

RIMEDI EFFICACI

Un trattamento dermocosmetico efficace prevede l’utilizzo di principi attivi il cui compito è quello di stimolare la sintesi di fibre di collagene ed elastina, componenti strutturali della pelle, e di mantenere un’ottimale idratazione cutanea.

COSMECEUTICI MIAMO

Nelle linee di prodotti cosmetici e cosmeceutici troviamo Miamo che, grazie all’utilizzo di componenti a base di sostanze multi-attive, propone dei validi alleati nel trattamento delle smagliature. Tra i consigli da prendere in considerazione evidenziamo un esfoliante a base diacido glicolico ed un sieroal collagene.

GLYCOLIC ACID EXFOLIATOR 3.8% è il trattamento di punta per un’esfoliazione mirata ed efficace, che induca il turnover cellulare, promuovendo una maggiore produzione di cellule vitali che vanno a sostituire quelle atrofiche, tipiche delle smagliature.

COLLAGEN AMPLIFIER SERUM è un siero che risponde alla duplice esigenza di stimolare la produzione di nuovo collagene e ridurne la degradazione. Questo siero ha un triplice meccanismo d'azione: riduce la degradazione delle fibre di collagene, inibendo la sintesi degli enzimi deputati appunto alla loro degradazione; rallenta la glicazione delle fibre, un processo che ne causa il danneggiamento; stimola la produzione di collagene naturale e ne modula la riorganizzazione, aumentandone i livelli fisiologici endogeni, grazie alla presenza di un piccolo peptide, decorin .